qquintook1tavoladisegno1
qquintook1tavoladisegno1

facebook
youtube
instagram

QUINTOGUSTO


facebook
youtube
instagram

Copyright 2020. All rights reserved by Quintogusto

LA CAROTA È DA SEMPRE ARANCIONE?

03-08-2021 11:58

Quintogusto

curiosità, curiosità, carote, origine carote, arancione carote, le carote,

LA CAROTA È DA SEMPRE ARANCIONE?

le origini del colore attuale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La carota è una  pianta erbacea dal fusto di colore verde appartenente alla famiglia delle Apiaceae; è anche uno dei più comuni ortaggi e il suo nome deriva dal greco Karotón. La carota spontanea è diffusa in Europa, in Asia e nel Nord Africa.

Ma l'arancione è il colore originario?

Non ti facciamo attendere, la risposta è no.


Le varietà originarie, provenienti dall’Afghanistan, erano per lo più tra il porpora e il viola, ma ne esistevano anche di gialle, rosse o nere. 


Da dove deriva?
 

Il colore tipico di questo ortaggio fu infatti deciso a tavolino dai contadini olandesi nei secoli XVI e XVII per rendere omaggio a Guglielmo d’Orange, il capostipite dell’attuale dinastia regnante in Olanda che nel 1568 diede il via alla storica rivolta dei Paesi Bassi contro il dominio spagnolo (il conflitto si concluderà nel 1648 con l’indipendenza della regione).

Gli agricoltori Olandesi riuscirono, attraverso una serie di incroci di sementi, a modificare il colore verso l’arancione che tutti noi conosciamo (che contraddistingue, non a caso, anche le nazionali sportive olandesi).


La nuova carota arancione si diffuse quindi nel resto del mondo, riscuotendo maggior successo delle antenate violacee, sia per il sapore, che risultava più dolciastro, sia perché considerata più gradevole alla vista.

 

carota2-1588617936.jpg

Le violacee esistono ancora?

 

Le semenze "Afgane" non si sono estinte. Alcuni agricoltori europei hanno continuato a coltivarle, portandole addirittura in auge nell'ultimo periodo, esaltando le loro proprietà ricche di sostanze antiossidanti.

 

 

 

In Italia?

 

Esistono coltivazioni importanti di carote viola in Puglia, nei pressi di Polignano a Mare (Bari) e di Tiggiano (Lecce).

La carota di Polignano (detta anche "carota di San Vito") rappresenta un ecotipo della carota.


La sua coltivazione è effettuata in un'area in prossimità di Polignano a Mare (BA), principalmente nella frazione di San Vito. Ha ottenuto il riconoscimento dei presidi Slow Food in quanto esempio di un nuovo modello di agricoltura, basata sulla qualità, sul recupero dei saperi e delle tecniche produttive tradizionali.

 

La carota di Tiggiano  è un ecotipo di carota simile a quella di Polignano, coltivato a Tiggiano, in provincia di Lecce, detta anche "pastanaca ti santu pati" (in onore a Sant'Ippazio, il Santo Patrono di Tiggiano).

 

Quest'ultima è inclusa nell'elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali pugliesi. A differenza della carota di Polignano, la colorazione della carota di Tiggiano può essere bianco-giallastro ma è sempre screziata, in misura più o meno maggiore, di violetto.

 

 

Quintogusto

- la realtà del Food & dintorni -

 

 

www.quintogusto.it

 

 

 

QUINTOGUSTO PROPERTY OF BSTUDIO MARKETING

P.IVA 03401320795

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder